BLOG e BLOGGER, come crearsi una rete influente

By 4 Novembre 2014 Novembre 25th, 2014 Cosa accade nel web, Mondo Social
valutare un blogger

Dare la massima diffusione alle nostre notizie è sempre stato l’obiettivo primario di un ufficio stampa piuttosto che di un responsabile RP in azienda.
Cosa meglio di poter identificare e valutare l’influenza di media e persone sul WEB? In particolare come valutare l’efficacia di un BLOG oppure l’influenza che il giudizio di un “blogger” potrebbe portare alla nostra causa?

Ecco alcune metriche di valutazione oggettive (ma anche soggettive) che possono dare un valido contributo e che, incrociando opportunamente i dati, possono aiutarci a giudicare in male o in bene determinati aspetti; l’immagine di seguito è invece una infografica che riassume gli step del processo.

Infografica blog

COME VALUTARE UN BLOG

Il Traffico organico
Se un blog fa poco traffico organico è sintomo anche di scarsa influenza, storicità del dominio, cattiva ottimizzazione SEO e scarsità di link autorevoli. Semrush vi permetterà di giudicare da soli.

Metriche SEO
Mai fidarsi di cosa ci dicono, ma misurare sempre il valore di un BLOG tramite strumenti quali WOORANK e MARKETING GRADER

Quantità e qualità dei commenti sui post
Un blog NON-influente lo riconoscerete subito anche dall’assenza di commenti ai post! “cosa me ne faccio di un articolo che non ha generato pareri, positivi, negativi o neutrali?”.

Account sociali collegati al blog ed engagement
Un blog affermato cura anche la sua presenza sociale; evitate quei blog che mostrano account facebook o twitter con migliaia di fans e followers e nessuna interazione ai post condivisi.

Presenza di pubblicità sul sito
Verificare sempre quanta pubblicità c’è già sul sito; i blog con troppi post sponsorizzati e/o annunci del circuito Google (AdSense per intendersi) perdono efficacia nel tempo  e di conseguenza verranno meno commenti ai post ed interazioni sociali.

Design del BLOG
Se capitate su di un blog con un tema grafico discutibile oppure con popup che partono improvvisamente e link che puntano a pagine inesistenti (classico errore 404), LASCIATE PERDERE!

COME VALUTARE UN BLOGGER

Considerando che gli spazi sui social sono sempre più in «affitto» grazie alla riduzione di valore dei contenuti organici i blog rimangono una importante fonte di brand reputation, un luogo in cui possiamo far raccontare le nostre storie (come loro lo farebbero). Come possiamo fare quindi per relazionarsi con chi li gestisce?
Diventa fondamentale poter individuare chi sono coloro che hanno il maggior potere di influenza (lettori, commenti, interazioni, quantità di post, ecc…) e verificare che tipo di rapporto hanno con i vostri concorrenti.

COME INDIVIDUARE BLOGGER ED «INFLUENCER» SUL WEB

TOPSY  è uno strumento che permette di fare ricerche e analisi in tempo reale sulle conversazioni e sulle informazioni che viaggiano attraverso le piattaforme social e il web e spesso viene citato come un ottimo mezzo per rintracciare tweet, contenuti e persone influenti per un determinato argomento o settore.
Si possono infatti ottenere dati molto interessanti sui contenuti e sui trend, sulla popolarità degli account coinvolti e sulle interazioni, così da scoprire e analizzare tendenze e pianificare strategie, orientando le proprie azioni verso target precisi.
Ad oggi è possibile cercare tutti i tweet dal 2006 e possiede al suo interno con oltre 500 miliardi di tweet.

INKYBEE è un “tool” che vi permette di individuare i blog di nicchia più rilevanti e tracciarne i risultati. La pertinenza è determinata dal numero totale di volte in cui la parola chiave da voi specificata appare nei post del blog.
Una volta inserite le parole chiave di interesse, Inkybee vi restituisce una lista di blog che fanno al caso vostro, permettendovi di stilare una classifica di quelli più influenti per numero di visite e di post a settimana e qualità di contenuti.

TALKWALKER, infine, traccia le conversazioni più importanti sui social media in tempo reale; segue le citazioni su social network sui blog, forum e siti di notizie, ma soprattutto filtra le conversazioni che vi interessano maggiormente, ordinandole secondo il “sentiment” e posizione geografica, lingua, argomento, influenza, rilevanza, periodo di tempo, tipologia di media.
In questo modo avrete un quadro esatto della situazione in tempo quasi reale, per poter intervenire nelle discussioni che vi riguardano in modo da controllare cosa viene detto e far percepire al meglio voi e la vostra azienda.

COME INDIVIDUARE E VALUTARE «INFUENCER» SU TWITTER

followerwonkE veniamo adesso a valutare ciò che abbiamo individuato.
FOLLOWERWONK ci viene incontro permettendoci di analizzare i profili Twitter degli utenti più influenti per capire chi sono i loro followers e quali gli account seguiti.
Il modo ideale per utilizzarlo è quello di cercare per “twitter bio” le parole chiave di nostro interesse e ordinare poi i risultati per “Social Authority”. La Social Authority di Followerwonk si basa su alcuni fattori quali:

  • tasso medio di retweets dei propri tweet
  • tempo di decadimento dei propri tweet
  • numero di followers e following

Anche qui, provare per credere!

Marco Magrini

Marco Magrini

Dal 1989 al 2000 opero nel mercato “HiTec” in qualità di Marketing Manager. Dal 2001 mi occupo a tempo pieno di consulenza, formazione e coaching in comunicazione digitale e strategie Web e Social Media Marketing, Advertising on line, posizionamento organico e tecniche di SEO & SEM. Nel 2007 sono Co-Autore del libro: "7 Passi verso il successo, guida al marketing operativo", edizioni Alphatest Milano 2007