Google Plus: 6 motivi per prenderlo in seria considerazione

By 7 Luglio 2014 Mondo Social

Google-Plus-SEOCiao a tutti,

oggi voglio parlarvi di Google Plus ed in particolare vorrei indicarvi 6 buoni motivi per iniziare a prendere in seria considerazione questo strumento, spesso ingiustamente considerato un Social “di serie B” e del quale è luogo comune pensare che “devo esserci perché è di GOOGLE”…..ed è proprio da questa considerazione che vorrei partire:

1- Appartiene a Google

Essendo un prodotto di Google è facile pensare che possa essere vincente in partenza grazie alla quantità e qualità dei servizi Google come il client Gmail, oppure Youtube il “Visual Social” per eccellenza e secondo motore di ricerca al mondo, senza citare tutti gli altri servizi quali Drive, Documents, Alerts, Trends alcuni dei quali veramente sensazionali ed utilissimi.
Altro punto di forza di Google è stato convogliare in un unico account tutti i suoi servizi; questo significa che loggandomi ad esempio tramite il mio account Gmail, automaticamente verrà riconosciuto anche il mio account Google Plus e tutti i servizi connessi.

2- Influenza i risultati di ricerca tramite Social Search

Google Social Search permette agli utenti che cercano una particolare informazione sui search engine di vedere nei risultati sia i contenuti “migliori” presenti in rete, sia le opinioni dei propri amici e degli utenti dei Social Network inerenti l’argomento oggetto della ricerca; l’aspetto “social” del search engine consente, in tal modo, di alimentare l’informazione con i commenti delle persone catalogate nelle proprie “cerchie”.

Google Social Search è l’integrazione tra il social network Google Plus nei risultati dei motori di ricerca di Google Search e un ulteriore incentivo a creare un account social sul social network di casa Google.
Tramite l’ apposito pulsante (in alto a destra) nelle pagine dei risultati l’utente potrà accedere alla funzionalità “Search Plus Your World”.

Gli utenti potranno quindi integrare i risultati di Google Search con risultati personali condivisi dalle proprie cerchie su Google Plus, i profili delle persone iscritte al social network e le pagine Google+ correlate ad un argomento o ad un’area di interesse.
Search Plus Your World permette anche la personalizzazione dei risultati di ricerca in base a variabili quali l’account Google con il quale stiamo navigando, il lancio del pulsante Google +1 e del social network Google Plus.

3- Permette una comunicazione “live” tramite i post sponsorizzati (+ADS)

Come amplificare l’effetto della vostra comunicazione sul web?
Questo video vi fa capire come e con quale efficacia Google plus lega le recensioni ed i commenti alle vostre campagne di Web Communication, amplificando il contenuto e creando conversazioni attraverso il web.
I post sponsorizzati amplificano il contenuto del vostro marchio pubblicando i messaggi di Google+ in annunci display che girano sul web tramite formati di annunci sociali, che permettono di andare oltre il semplice click e interagire con il pubblico; le persone possono partecipare a una Hangout On Air, aggiungere un commento, seguire il vostro marchio o dare un +1, proprio da un annuncio.
Inoltre è possibile trasformare rapidamente i messaggi in annunci che scalano tutto il web e pagare solo quando le persone interagiscono con i contenuti del vostro marchio. Questa attività può continuare anche dopo la vostra campagna pubblicitaria, e permettere agli utenti di visualizzare i tuoi post su Search e Google

4- Permette di gestire il layout dei singoli post

Una cosa che manca negli altri Social è la possibilità di lavorare dal punto di vista della formattazione del testo del post stesso; ogni volta che si crea un post nella propria pagina Google plus sarà possibile renderlo piùaccattivante e graficamente più efficace, grazie alle seguenti opzioni:- grassetto (mettere il testo tra asterischi, così: *Testo da rendere grassetto*)
– corsivo (mettere il testo tra due trattini bassi, così: _Testo da rendere corsivo_)
– barrato (mettere il testo tra due trattini, così: -Testo da rendere barrato-)

5- Hangout e live events

Tramite il servizio Hangouts sarà possibile attivare videoconferenze ed effettuare trasmissioni in streaming, sia sulla pagina che sul canale Youtube; durante la visione tutti avranno la possibilità di commentare e chattare durante il video.

6- Profilazione ottimale tramite le “cerchie”

Con Google+ potrete facilmente inviare messaggi mirati agli utenti; basterà lavorare bene sulla profilazione, creare diverse “cerchie di utenti” (ad esempio nuovi clienti, clienti attuali, clienti passati) e, quando pubblicate un contenuto, scegliere il gruppo di persone al quale indirizzare le informazioni.

Non so se vi basta, ma secondo me ce n’è abbastanza per iniziare a lavorarci. E ovviamente…
Buone condivisioni!

Marco Magrini

Marco Magrini

Dal 1989 al 2000 opero nel mercato “HiTec” in qualità di Marketing Manager. Dal 2001 mi occupo a tempo pieno di consulenza, formazione e coaching in comunicazione digitale e strategie Web e Social Media Marketing, Advertising on line, posizionamento organico e tecniche di SEO & SEM. Nel 2007 sono Co-Autore del libro: "7 Passi verso il successo, guida al marketing operativo", edizioni Alphatest Milano 2007