Google Tag Manager, tutti i TAG in un posto solo

By 22 Nov 2017 Nov 30th, 2017 Cosa accade nel web, Marketing digitale
Google Tag Manager, tutti i TAG in un posto solo

Google Tag Manager è uno strumento di web analytics per la gestione dei tag all’interno di siti web.

Quando si gestisce un sito web sono vari gli script che ci troviamo ad inserire, come ad esempio quello di Google Analytics per le statistiche, il codice di Remarketing per Google Adwords, il Pixel di Facebook e volendo molti altri ancora.

Tutti questi TAG possono in realtà creare dei rallentamenti per quanto riguarda la navigazione del sito, oltre al fatto che installandoli manualmente uno alla volta si potrebbe correre il rischio, nel caso di modifiche al sito, di dimenticarsene qualcuno “per la strada”.

GTM (Google Tag Manager) permette invece di installare un solo codice sul sito, potendo poi aggiungere, modificare o eliminare i tag direttamente dalla piattaforma di Google.
I vantaggi di questo strumento sono in realtà molteplici:

  • L’interfaccia è semplice ed intuitiva e questo è un vantaggio anche per chi non ha molta dimestichezza con i codici di un sito web. Essendo uno strumento della famiglia Google presenta le stesse caratteristiche user friendly di qualunque altro programma offerto dal motore di ricerca.
  • L’utilizzo di uno script asincrono aumenterà la velocità del sito web, questo nel caso avessimo da collegare molti tag. 
  • Possono essere creati vari livelli di accesso utente per la gestione e visualizzazione dei tag; un ottimo modo per categorizzare gli utenti che magari hanno solo bisogno di visualizzare ma non hanno interesse ad effettuare modifiche.
  • Si possono configurare “regole” e “macro” per specificare le condizioni per il quale si attiva il Tag solo per alcune pagine del sito.

Per accedere a questo strumento basta utilizzare un account google alla pagina tagmanager.google.com.

GTM offre inoltre la possibilità di gestire TAG anche per le app per dispositivi mobili, basterà selezionare il tipo di contenitore (Android, iOS) e la versione dell’SDK; inoltre, se si utilizza WordPress, è disponibile un plugin gratuito (WP Google Tag Manager) per l’inserimento dello script.

Per essere sicuri che tutti i tag siano inseriti e attivi correttamente su Google Tag Manager esiste inoltre estensioni specifiche di Google Chrome come, ad esempio Tag Assistant by Google e Facebook Pixel Helper. 

Quindi adesso non ci rimane che attivare GTM e gestire tutti i nostri script di tracciamento tramite un unico strumento che, ancora una volta, “BIG G” ci mette a disposizione gratuitamente.

Vuoi imparare tutto sul mondo Web?

Crea il tuo percorso di formazione personalizzato!

SCOPRI DI PIU'
Chiara Paoletti

Chiara Paoletti

Sono diplomata in Marketing e Comunicazione presso Polimoda. La mia prima esperienza sul web nasce con l’ apertura del mio Blog personale www.themodafashionblog.it per parlare di moda e tendenza. Oggi mi occupo di Web & Social Media Marketing per le aziende e sono Trainer per corsi di Formazione.