PIXEL FACEBOOK di conversione: perché usarli?

By 20 Gennaio 2016 Mondo Social
facebook pixel

Facebook è il più grande sistema di profilazione del genere umano.

pixel facebookogni giorno milioni di persone inseriscono volontariamente le proprie abitudini, i propri interessi, le necessità e i desideri all’interno del suo database. Ma molti ancora non sanno che Facebook mette a disposizione le informazioni di questo vastissimo database e fornisce un potente strumento per sfruttarle al meglio ed in maniera molto semplice: il PIXEL DI CONVERSIONE.

E allora, perché non cogliere al volo questa opportunità?

Quali sono le motivazioni per usare questo strumento e ottenere quindi la chiave del Facebook Marketing:

1.    RETARGETING: sono sufficienti poche righe di codice javascript, che Facebook ci fornisce già pronte da inserire nel nostro sito, per attivare il pixel di conversione; attraverso questo pixel viene installato sui dispositivi dei visitatori un cookie grazie al quale vengono tracciate le visite. In questo modo è possibile creare un pubblico personalizzato, e quindi un target per le campagne Facebook Ads, mostrando ai visitatori del nostro sito inserzioni pubblicitarie specifiche e mirate.
Facebook ci aiuta a raggiungere solo le categorie di persone più interessate facendoci ottenere maggiori risultati.

2.    ANALISI DEI VISITATORI: studiare il proprio target visitatori è fondamentale. Tramite gli “Insights” Facebook mostra le informazioni catturate dal Pixel e grazie a questo possiamo analizzare uno o più pubblici personalizzati estrapolando le statistiche su genere, età, istruzione, professione, attività su Facebook e molti altri parametri.

3.    TRACCIAMENTO DELLE CONVERSIONI: a differenza di quanto avviene con molti altri mezzi che le aziende utilizzano per far pubblicità, dove non è possibile avere dati e risultati delle nostre campagne, tramite il Pixel di Facebook puoi monitorare le conversioni, capire cioè cosa va bene e cosa invece non va della campagna pubblicitaria creata e tracciare i risultati ed il ROI, quanto ho guadagnato rispetto a quanto ho speso.

Ma non è finita qui! Cosa possiamo fare ancora?

  • promuovere prodotti o categorie specifiche segmentando i visitatori in base a quello che hanno visitato nel tuo sito; sarà così possibile creare inserzioni che verranno viste solo da specifiche categorie di utenti in funzione dei loro interessi.
  • raggiungere i visitatori più interessati in base al tempo che hanno trascorso sul sito, al numero di pagine visualizzate, da dove sono arrivati, alla lingua.
  • mostrare annunci pubblicitari mirati a chi non torna sul sito da un certo periodo di tempo.

Questi sono solo degli esempi delle grandi potenzialità del pixel di conversione di Facebook ma le sue possibilità di utilizzo sono infinite.

Sfruttare al meglio questo strumento vuol dire aggiungere un tassello alla costruzione del successo della propria azienda online.

Marco Magrini

Marco Magrini

Dal 1989 al 2000 opero nel mercato “HiTec” in qualità di Marketing Manager. Dal 2001 mi occupo a tempo pieno di consulenza, formazione e coaching in comunicazione digitale e strategie Web e Social Media Marketing, Advertising on line, posizionamento organico e tecniche di SEO & SEM. Nel 2007 sono Co-Autore del libro: "7 Passi verso il successo, guida al marketing operativo", edizioni Alphatest Milano 2007